Mer. Lug 6th, 2022

Una vicenda che ha dell’incredibile se si considera che siamo nel 2022 ed episodi del genere non sono comprensibili. È quanto accaduto a un 12enne che è stato insultato, preso a calci e colpito da sputi perché ebreo da due ragazzine di 15 anni in un parco di Campiglia Marittima (Livorno). Secondo quanto raccontato dalla pagina Facebook del Comune di Campiglia, è accaduto domenica pomeriggio al parco Altobelli. A raccontare la vicenda al sindaco Alberta Ticciati è stato il padre del bambino, vittima dell’aggressione.

“Una situazione incredibile, da pelle d’oca, sembra di essere ripiombati nei tempi più bui della storia del nostro Paese – spiega il primo cittadino del Comune livornese -. L’amministrazione comunale non intende sottacere o banalizzare quanto accaduto che è di una gravità inaudita”.