Ven. Feb 3rd, 2023

ROMA- Era andata a Vienna per partecipare alla Giornata Mondiale della Gioventù una ragazza di 19 anni di Roma, quando durante il viaggio di ritorno è stata stroncata da una meningite che non gli ha dato scampo. Lo fa sapere la Cei in una nota. L’ospedale di Vienna ha immediatamente lanciato l’allarme invitando tutti quelli che hanno visitato casa Italia a recarsi in ospedale per effettuare il trattamento idoneo ad evitare altri contagi. Al momento solo una ragazza dello stesso gruppo della vittima aveva accusato gli stessi sintomi e si è recata immediatamente all’ospedale di udine dove comunque non riscontrano un secondo caso di meningite.

“Nel caso in cui qualcuno accusasse sintomi quali febbre alta, mal di testa o di gola, problemi di vista o perdita di conoscenza, deve recarsi – avverte la Cei -subito in ospedale, indicando quale potrebbe esserne la causa”. La Chiesa italiana “si stringe nel cordoglio attorno ai familiari della ragazza rimasta vittima, a conclusione di un’esperienza che è stata all’insegna della fraternità e della condivisione”.