Ven. Feb 3rd, 2023

TERZINO(NA) – Come tutte le mattine ha accompagnato la figlia a scuola, ma questa mattina all’uscita ha trovato la morte. Immacolata Villani, è stata uccisa a colpi di pistola davanti a una scuola elementare nel quartiere di Boccia al Mauro di Terzigno, in provincia di Napoli, in circostanze ancora da chiarire. L’attenzione degli inquirenti si sono da subito concentrate sul compagno della donna, che è al momento ricercato. Da quello che si vede dalle telecamere puntate sulla scuola, un uomo ha sparato alla donna subito dopo essere uscita dalla scuola, poi si è dato alla fuga a bordo di uno scuoter.

La figlia della donna è stata protetta all’interno della scuola fino alla’arrivo dei militari. Mentre tutta la classe è stata fatta uscire da un accesso secondario. È caccia all’uomo in tutta l’area a ridosso di Terzigno. La coppia si stava separando. L’uomo, figlio di un direttore di banca, lavora nell’indotto dell’Alenia, azienda aerospaziale. Immacolata Villani, dopo l’avvio delle procedure di separazione. Il marito della vittima ha lasciato, nell’abitazione della coppia dove viveva da solo ormai, una lettera in cui annunciava le sue intenzioni omicide, promettendo di “farsi giustizia da sé”.

Il sindaco di Terzigno, Francesco Ranieri, è amareggiato per quest’altro femminicidio successo nel suo comune. “Abbiamo fatto di tutto per arginare questo fenomeno. Abbiamo aperto centri, facciamo incontri, ma credo siamo ancora lontani da far capire quanto sia importante la vita, la donna, la famiglia”.