Mar. Ago 9th, 2022

Ci lamentiamo sempre nei confronti di chi amministra, ma siamo sempre i primi a fregarcene di cosa succede nella nostra comunità. Ad ogni consiglio comunale non vedo la partecipazione dei cittadini come stimolo per gli amministratori. Ci lamentiamo ma non sappiamo suggerire o metterci a disposizione affinché qualcosa possa cambiare. Deleghiamo sempre gli altri e poi siamo anche bravi a criticare senza attivarci per far crescere la nostra comunità. A Parete si fa politica ogni cinque anni per due mesi, solo nelle campagne elettorali, poi spariscono tutti. È sempre stato così, e l’evidenza è sempre visibile. Tutti, nessuno escluso.

Ringrazio di cuore le migliaia e migliaia di persone che hanno letto e apprezzato l’articolo sulla chiusura delle attività commerciali. L’articolo è servito a sensibilizzare le coscienze dei cittadini, e l’obiettivo è stato centrato. Segno che alcune opinioni sono superiori a quelle di tante altre opinioni sviluppate da chi vanta di essere politico. Io non lo sono, ma ne ho da vendere. Senza offesa per nessuno.

Allora smettiamola di criticare e chiedere la luna, iniziamo a comportarci da cittadini esemplari. Prima di tutto per aiutare la comunità bisogna fermarsi a casa proprio e non ricercare altrove quello che si può trovare nelle proprie strade. E sì, smettetela, perché parecchi fanno i moralisti e i pietosi sui social, ma poi non li vedi mai per strada, salvo vedere i self sui social che li raffigurano altrove. La verità brucia è!!!

Un altro punto importante, lasciate le macchine a casa e uscite a piedi. Da noi si prende la macchina anche per andare nel bagno di casa nostra. Camminate, che vi fa pure bene. Nel centro Italia le persone una volta terminata la giornata di lavoro parcheggiano la macchina e escono a piedi o in bicicletta. Va pure detto che l’inverno è rigido ovunque, e nelle persone aumenta la pigrizia durante la settimana, ma il sabato e la domenica lì, nonostante il freddo, affollavano le strade dei centri storici. Ma avevano a disposizione un motivo per uscire. Sono capaci di creare le condizioni per invogliare le persone a uscire da casa, e lo fanno con cose semplici e anche a costo zero. Ho visto costruire coperture provvisorie per dare la possibilità di creare eventi e punti di ritrovo nei periodi invernali nelle piazze dei centri storici. A Parete invece una tendostruttura smontabile è stata montata nel palazzo ducale nel periodo di Natale. Ottimo. Però si poteva montare in piazza Berlinguer. Mercatini di Natale al coperto, serate natalizie di ogni genere, recite natalizie, concerti di Natale, tombolate, balli, arricchivano il centro storico e le persone uscivano sapendo di non dover stare al freddo. Si possono fare tante cose per armonizzare quello che sta morendo, e lo dobbiamo fare tutti insieme suggerendo idee all’amministrazione. Dal canto suo l’amministrazione non deve continuare a commettere l’errore finora commesso: il Palazzo ducale non è tutto il Paese, c’è un altro paese che non vive più da quando è stato ristrutturato il Palazzo Ducale.

Siamo coerenti, il disastro che viviamo è frutto esclusivo dei nostri cattivi comportamenti. Non siamo attaccati ai valori della nostra comunità, tranne la festa di Pasqua, e non facciamo nulla per difenderla e aiutarla a progredire. Siamo solo buoni a polemizzare per poi fregarcene se tutto intorno sta morendo. Siamo onesti!!!