Lun. Nov 28th, 2022

Le nuove misure restrittive anti-Covid all’esame del governo saranno valide dal 15 marzo al 6 aprile in base a un decreto legge, secondo quanto trapela dalla riunione dei ministri con gli enti locali. Nel Cdm verrà approvato un decreto legge, e non un Dpcm, per nuove misure anti-Covid. Il premier Draghi vuole coinvolgere il Parlamento e avere un confronto con tutte le forze politiche.

Dal 3 al 5 aprile tutta Italia sarà in zona rossa, compresi quindi i giorni di Pasqua e Pasquetta. E’ l’intenzione del governo secondo quanto emerge dalla riunione con Regioni ed enti locali. Anche il ministro della Salute, Roberto Speranza, avrebbe ribadito, tra le nuove misure, che nei giorni 3, 4 e 5 aprile, per le festività di Pasqua, “disponiamo di una zona rossa di carattere nazionale, naturalmente eccetto le regioni in zona bianca”. Probabilmente sarà una Pasqua uguale a quella vissuto l’anno scorso, quando l’Italia si trovava in pieno lockdown. Dovrebbe prevalere l’ala rigorista che vorrebbe tutto il paese, senza distinzioni, colorato di rosso da sabato 3 aprile, o anche dal venerdì santo, fino al giorno di Pasquetta. In questi giorni i negozi saranno chiusi, a eccezione di quelli considerati necessari, e non si potrà pranzare al ristorante o fare colazione al bar, non si potrà neanche andare a trovare amici e parenti che non vivono sotto il nostro stesso tetto. Quindi sarà una pasqua all’insegna del marzo 2020.