Ven. Feb 3rd, 2023

Due persone, zio e nipote, rispettivamente di 43 e 17 anni, sono morte la scorsa notte per le esalazioni di monossido rilasciate da un fuoco che avevano acceso per la notte all’interno di un appartamento vuoto. È successo a Rho, in provincia di Milano. Sul posto sono giunti i sanitari del 118. I medici non hanno potuto far altro che constatarne il decesso. Gli accertamenti medico legali non lasciano dubbi: entrambi sono morti a causa del monossido di carbonio sprigionato da un braciere che avevano acceso per scaldarsi, prima di dormire.