Sab. Dic 3rd, 2022

SANTA MARIA CAPUA VETERE-“Il Comune chiederà ufficialmente all’Ato 2 il finanziamento urgente per il progetto esecutivo dei lavori. Poi, grazie ad una precisa e già individuata collaborazione interistituzionale, si reperiranno le risorse necessarie a tale finanziamento. Con l’assessora regionale Lucia Fortini si sta tracciando una soluzione, amministrativa e finanziaria, che porti finalmente l’acqua al carcere di Santa Maria Capua Vetere”. Lo ha annunciato la deputata Camilla Sgambato a margine dell’incontro che si è volto presso l’assessorato alle Politiche sociali della Regione Campania. Al tavolo tecnico, convocato dall’assessora Fortini sul tema della condotta idrica dell’istituto penitenziario sammaritano, hanno preso parte anche la Garante per i detenuti, Adriana Tocco, il Provveditore campano del Dap Tommaso Contestabile, Cinzia Ostifrate per l’Ato 2 d la consigliera Regionale PD Vincenza Amato. Assenti per impegni istituzionali sopraggiunti il consigliere regionale Stefano Graziano ed il sindaco di Santa Maria Capua Vetere Biagio Di Muro. “Siamo da mesi ormai su questa vicenda”, ricorda la deputata che aggiunge: “Ora, con l’assessora e con tutti gli enti che sono stati coinvolti al tavolo tecnico, abbiamo tracciato la strada giusta per risolvere una problematica che quest’estate è esplosa in tutta la sua drammaticità. Non si può lasciare ulteriormente il carcere sammaritano in una così’ grave condizione di precarietà. Ne va della dignità dei detenuti e di chi vi lavora. Un plauso al lavoro congiunto che stanno portando avanti la Regione Campania, l’Ato 2, il Dap ed il Comune di Santa Maria. La sinergia ed il senso di responsabilità di questi enti porterà velocemente alla soluzione della vicenda”.