Sab. Nov 26th, 2022

Ci ha riscaldato i cuori nel vedere giornate soleggiate in questo mese di ottobre. Ci ha dato anche un sospiro di sollievo poiché le alte temperature hanno consentito di tenere i riscaldamenti chiusi,  quindi poter risparmiare energia elettrica e gas in questo momento di costi a dismisura.

Ma ora l’anticiclone africano che ha allungato l’estate sembra volersi fermare. Tra venerdì e sabato arriva sull’Italia il primo ciclone autunnale, alimentato da aria fredda polare e sospinto da venti di libeccio e scirocco. Ci saranno anche piogge (anche sotto forma di nubifragio) e neve la faranno da protagoniste, con temperature su valori tipici del periodo: fino a 10 gradi in meno le massime, anche di più le minime. È lo scenario disegnato dagli esperti del sito ilmeteo.it, secondo cui il vortice in discesa dal Nord Europa piloterà sul nostro Paese un’intensa perturbazione. Ma sarà da giovedì che la perturbazione farà il suo ingresso in Italia. Si attiveranno venti meridionali che soffieranno via via più intensamente. Le precipitazioni cominceranno a bagnare il Nord ovest per poi portarsi sul Triveneto in serata. Il peggio è atteso nel weekend. Le temperature subiranno un brusco ridimensionamento tornando a misure tipiche del periodo. E quanto meno al Nord, le temperature mattutine scenderanno intorno ai 5-8 gradi.