Mer. Feb 28th, 2024

“Cultura della legalità ed educazione ambientale”: questo il tema dell’incontro/dibattito di questa mattina tra gli studenti delle Scuole Superiori del Villaggio dei Ragazzi, guidate dall’ing. Giusto Nardi, ed il Presidente della Corte d’ Appello di Napoli, dott. Eugenio Forgillo. “L’incontro –  ha spiegato il Commissario straordinario dell’Ente calatino a controllo regionale, avv. Antonio Caradonna – rientra nel circuito dei “Percorsi di Legalità”, un progetto avviato nel 2015 con l’ obiettivo di far incontrare studenti ed Istituzioni per accrescere nei primi la cultura del rispetto delle regole per una sana convivenza”. Gremita la sala Chollet della Fondazione, ove erano presenti, tra gli altri, Andrea De Filippo, Sindaco della Città di Maddaloni, il Consigliere di Corte d’Appello di Napoli, dott. Saverio Vertuccio, il Dirigente della Polizia di Stato, il dott. Francesco Giacquinto, il Capitano Raffaele Di Donato, Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Maddaloni, il colonnello della Scuola di Commissariato dell’Esercito di Maddaloni, Claudio Milone, e molte altre autorità civili e miliari. Al dott. Forgillo sono pervenuti anche i saluti della dott. ssa Lucia Fortini, assessore alla Scuola e alle Politiche giovanili della Regione Campania, della dott. ssa Annalisa Imparato, Sostituito Procuratore della Procura della Repubblica del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, del dott. Vincenzo Saladino, GIP presso il Tribunale di Napoli Nord e dell’onorevole regionale Vincenzo Santangelo. L’incontro,  moderato dal giornalista Giuseppe Miretto, ha visto un’attiva ed interessata partecipazione dei ragazzi, supportati, per l’occasione, dalle docenti Maria Fulgeri, Rita Errico, Roberta Veltre, Giovanni Di Nuzzo e Maria Rosaria Di Nuzzo. L’evento è stato preceduto da un coffe break curato da una rappresentanza di studenti dell’Alberghiero supportata per l’occasione dai docenti Roberto Stracquadaini e Ciro Varriale. Di estrema importanza ed attualità le tematiche affrontate dal dr. Forgillo, quali la tutela dell’ambiente, il ciclo dei rifiuti, il consumo sostenibile e la lotta all’ecomafia.  Il monito del magistrato agli studenti: “Siate vigili sul territorio e se per una serie di circostanze non potete intervenire, denunciate”. Al termine dell’evento,  con la consegna di una targa “al merito” al Presidente Forgillo, in segno di stima ed amicizia del “Villaggio”, il Commissario Caradonna ha dichiarato: “E’ nostra ferma convinzione che le occasioni di incontro fra le Istituzioni e gli studenti, come quella odierna, consentano ai giovani di prendere maggiormente coscienza dei propri diritti ma anche dei doveri nei confronti della comunità per divenire cittadini consapevoli e responsabili dell’oggi e del domani”.