Mer. Feb 8th, 2023

ROMA- Caro Ministro Alfano le case le hanno costruito e comprate gli italiani, sono di proprietà degli italiani e nessuno deve toccarle. Se in Italia arrivano centinaia di migliaia di essere umani non è colpa degli italiani. Se c’è un’Europa inutile e solo capace di distruggere la normalità dei cittadini europea, e colpa loro, gli italiani che c’entrano.

Ieri, durante l’audizione di Alfano alla camera sui fatti di Goro, ha avuto pienamente ragione il leghista Massimiliano Fedriga, capogruppo alla Camera del Carroccio che ha detto senza timori contro Alfano: “Ci pensa Alfano in veste gendarme Gestapo a toglierti immobili e destinarli a finti profughi. Ora infatti se un comune non piega il capo a questo governo il ministro dei clandestini Alfano si sente autorizzato a rubare immobili agli italiani e darli agli stranieri. Renzi e company sono arrivati a questo punto per continuare nella loro schifosa politica della finta accoglienza e le parole pronunciate oggi da Alfano in question time ne sono una prova“.

Non si può dar torto al leghista, perché adesso si sta esagerando. Il problema non l’accoglienza, che può essere data a poca e non certamente a tutti, quindi l’Europa deve farsi carico di questa situazione, ma non solo con soldi, ma proprio per una questione logistica. Gli immigrati devono essere distribuiti equamente su tutto il territorio europeo e non solo in Italia. Noi non possiamo continuare a dare ospitalità a centinaia di migliaia di clandestini.