Dom. Set 25th, 2022

NAPOLI-“Abbiamo salvato dal degrado un bene comune che dal punto di vista storico, artistico ed architettonico è di inestimabile valore. Grazie agli emendamenti da me presentati nel corso del Consiglio metropolitano sul bilancio di previsione dell’Ente, infatti, è stato approvato lo stanziamento di 2 milioni e 100 mila euro per il restauro e la messa in sicurezza delle facciate interne prospettanti sulla corte del Palazzo Reale di Portici”. Ad affermarlo è David Lebro, consigliere delegato al Patrimonio della Città metropolitana di Napoli e capogruppo de “La Città-Campania Domani” al Consiglio comunale.

“Le facciate interne della Reggia di Portici -spiega Lebro- versavano in una condizione di profondo degrado e totale abbandono, con il rischio concreto di caduta di cornicioni e calcinacci. Ecco perché mi sono battuto, fin da subito, per sbloccare in bilancio i fondi per il loro restauro, in modo da scongiurare definitivamente il pericolo per la pubblica incolumità. Contestualmente, in sinergia con gli uffici del Patrimonio, mi sono fatto promotore di una delibera di indirizzo per una riqualificazione del sito borbonico nel suo complesso. Si tratta di un programma di valorizzazione che porterà la Reggia a qualificarsi come epicentro del cosiddetto Miglio d’oro e, dunque, simbolo monumentale della città metropolitana di Napoli. La Reggia infatti, potrebbe, diventare il principale attrattore turistico dell’aria vesuviana-costiero, che già gode del traino di siti di consolidata fama internazionale, aprendo di fatto il territorio ad una fase di crescita economica sostenibile e compatibile con l’ambiente e le tradizioni culturali locali”.

”Credo che la politica significhi, innanzitutto, concretezza -conclude Lebro-, e la concretezza si misura nella capacità di mettere in atto azioni strategiche che portino ad uno sviluppo del territorio, facendo leva anche sul potenziale turistico, culturale ed ambientale di cui è così ricca la nostra area metropolitana”.