Gio. Ago 11th, 2022

CASALSERUGO (PD) -Nel pomeriggio dei ieri, a Casalserugo (PD), i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio una 31enne, barista, domiciliata a Brugine (PD).
L’arresto è maturato grazie alla continua attività di controllo del territorio operata dai militari che, dopo aver controllato alcuni giovani del posto e noti assuntori di stupefacenti, hanno individuato nella donna il loro pusher.
Dopo mirati servizi di osservazione, ieri pomeriggio, si è conclusa l’attività dei carabinieri che hanno fatto irruzione in un bar, del centro, dove la donna lavora come barista. La donna è stata sorpresa con una dose di cocaina del peso di circa un grammo, pronta per essere venduta. La successiva perquisizione alla sua abitazione ha consentito di rinvenire e sequestrare altre 6 dosi di analoga sostanza, già confezionate e pronte per essere immesse nel circuito dello spaccio, per un peso complessivo di 4 grammi.
Condotta presso gli uffici della Stazione Carabinieri di Casalserugo, è stata arrestata e poi accompagnata presso la propria abitazione, in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Padova.
Si sottolinea che i gestori e proprietari del bar sono estranei ai fatti e sconoscevano le condotte illecite della barista.