Mer. Feb 8th, 2023

Sabato sera al San Paolo arriva il sorprendente Chievo di Maran, terzo con 10 punti, uno solo meno dei partenopei. La squadra di Sarri ha steccato a Genova e, tornata seconda, adesso è chiamata al pronto riscatto contro i gialloblù clivensi.

Eppure ad oggi il Napoli è l’unica squadra imbattuta, ma i due pareggi a Genova e Pescara lo condannano all seconda posizione. Dopo la tiratina d’orecchie del presidente De Laurentiis (“gli arbitri sono un alibi”), Sarri è deve riportare i tre punti sotto il Vesuvio per far sentire il fiato sul collo alla Juventus.

Il Chievo però è un avversario ostico sia per il grandioso avvio di campionato, sia perché anche in passato più di una volta ha creato qualche grattacapo di troppo al Napoli. La squadra di Maran ha perso una sola partita, in trasferta a Firenze, ed è reduce da due vittorie consecutive contro Udinese e Sassuolo.

Lo scorso anno la sfida tra le due squadre ha visto vittorioso il Napoli per 1-0 grazie a un gol di Hamsik. Ma gli azzurri non vincevano da due anni, durante i quali il Chievo era riuscito ad ottenere un pareggio (1-1 nel 2013-2014) e una vittoria (0-1 nel 2014-2015). I veronesi, inoltre, nelle ultime tre trasferte al San Paolo hanno sempre segnato un gol. In generale, come fanno notare i bookmakers delle scommesse sul calcio online, nei precedenti 10 incontri tra Napoli e Chievo in serie A, il bilancio vede 6 vittorie per il Napoli, 2 pareggi e 2 vittorie del Chievo con un parziale di gol totale di 16 a 8 per il Napoli.

Dopo il pareggio di Genova, resta da valutare a quale formazione si affiderà Sarri sabato sera, considerando anche l’impegno di Champions League di mercoledì prossimo contro il Benfica. Ci potrebbe essere qualche cambio rispetto a Marassi, anche se i soliti ballottaggi restano quelli tra Zielinski e Allan e l’infinito duello tra Insigne e Mertens, con il primo favorito per una maglia da titolare. Per il resto, 4-3-3 con Reina in porta e linea difensiva con Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam. Detto del ballottaggio a centracampo, gli altri due posti non sono discussione, ovvero Jorginho in cabina di regia e Hamsik interno di centrocampo. In attacco Milik e Callejon appaiono al momento intoccabili.

Per quanto riguarda il Chievo, Maran confermerà sicuramente sia modulo che giocatori. Per questo anche a Napoli solito 4-3-1-2 con Sorrentino tra i pali e Cacciatore, Dainelli, Cesar e Gobbi a comporre la linea a 4 della difesa gialloblù. Sulla linea mediana agiranno Radovanovc davanti la difesa con Castro e Hetemaj come mezze ali. Trequarti affidata invece al solito Birsa che giocherà alle spalle della coppia d’attacco MeggioriniInglese.

L’arbitro della partita sarà Marco Di Bello di Brindisi che ha diretto il Napoli nell’ultima sfida proprio tra Napoli e Chievo dello scorso 5 febbraio. Di Bello sarà coadiuvato dagli assistenti Di Fiore e Longo, con Costanzo quarto uomo. Arbitri d’area saranno Mazzoleni e Ghersini. La designazione di Di Bello deve essere vista di buon auspicio dai tifosi napoletani dato che, nei quattro precedenti incontri diretti dal fischietto di Brindisi, sono arrivate altrettante vittorie e tutte casalinghe.