Dom. Nov 27th, 2022

AVELLINO- I comuni sono quasi tutti senza soldi, qualcuno che ha in cassa degli spiccioli non può usarli per via del patto di stabilità. Ma resta il fatto che la sofferenza economica porta i sindaci a non poter garantire i servizi necessari ai cittadini. Ed è quello che succede ad un sindaco in provincia di Avellino che, esasperato, ha deciso di lanciare una provocazione su facebook affermando che è disposto a vendere il paese ai cinesi come l’inter. Il primo cittadino Francesco Garofalo del Comune di San Sossio Baronia, in provincia di Avellino, ironicamente lancia la provocazione. In riferimento all’imminente rilevazione di una quota delle società calcistiche milanesi da parte di acquirenti stranieri, il sindaco ha anche scherzato: “Tengo a precisare che il costo sarebbe leggermente inferiore rispetto a quello di Inter e Milan”.

“Penso ai cinesi – spiega il sindaco su facebook – che stanno rilevando importanti squadre di calcio italiane: con molto meno, farebbero un investimento molto redditizio acquistando un pezzo di territorio caratterizzato da grande salubrità ambientale e fortissime potenzialità turistiche. Avverto un senso di frustrazione e di inutilità” per una funzione, quella di sindaco, che è stata “oramai ridotta a quella del gabelliere”.