Sab. Dic 3rd, 2022

AVERSA – Elena Caterino, consigliere comunale del PD, annuncia una buona notizia, per i pendolari e i componenti dei comitati cittadini di via Atellana, di cui un rappresentante è Gennaro Erricchiello. In autunno saranno riavviati i  tanto agoniati lavori del sottopasso di via Atellana. “Oggi – fa sapere Elena Caterino – il progetto del prolungamento del sottopasso è stato rivisitato con la semplificazione del volume in uscita verso via Atellana; in particolare, invece di un nuovo FV si è deciso di realizzare un più semplice volume d’ingresso. Il nuovo progetto, è pervenuto a RFI lo scorso 8 marzo, dopo una verifica è stato approvato e trasmesso al Comune. Conclusa tale fase approvativa, potranno  riprendere i lavori, disponendo sia di finanziamenti che di contratto”. Si è molto impegnata su tale fronte per mesi, dopo diversi incontri in zona con i residenti e dopo aver sollecitato la Commissione Regionale, sottoponendo la vicenda, sino ad ottenere finalmente il tanto agoniato risultato, Elena Caterino, consigliere del PD, che data la competenza e il fatto di aver raccolto le istanze dei pendolari e cittadini, nell’ottica dei programmi del partito democratico, si è impegnata e spesa sino ad arrivare al risultato, che a breve, in autunno saranno ripresi i lavori e completati nei tempi previsti. Il sottopasso in via Atellana consentirà a tutti coloro che provengono dalla zona est della Città e da coloro che provengono dai paesi limitrofi come Carinaro, Gricignano e Cesa di accorciare le distanze ed arrivare velocemente alla stazione ed in centro. Soddisfatta Elena Caterino dichiara:  “Era da molto tempo che erano in corso contatti con l’ente ferroviario per fare in modo che potessero riprendere i lavori di quella che riteniamo sia un’importante opera per numerosi pendolari che dalla zona orientale di Aversa utilizzano il treno quotidianamente. Ora, quindi molti aversani  potranno, accorciare le distanze tra la zona Est di Aversa e il centro, evitando un largo giro che oggi si è costretti a fare per evitare la stazione.” “I lavori per la realizzazione del sottopasso, ad opera dello specifico settore delle Ferrovie, erano iniziati sotto le precedenti amministrazioni. Furono, poi, interrotti a causa del ritrovamento di un ordigno bellico, che fu rimosso dagli artificieri, ma da allora non furono più ripresi poiché, a quanto pare, la ditta era nel frattempo fallita. Ora, l’iter è quasi completato e ciò consentirà di riprendere i lavori entro l’autunno.”