Lun. Dic 5th, 2022

AVERSA- Non sarebbe la prima volta che un’infermiere del nosocomio moscati di Aversa si renda protagonista di atteggiamenti poco piacevoli nei confronti di pazienti ricoverati. Infatti a suo carico ci sono altre denunce, ma è solo stato spostato da un reparto all’altro ma mai è stato rimosso dal suo incarico. Ed ecco che ci avrebbe riprovato. A raccontare la storia è stato il fratello di una ragazza durante la trasmissione “La Raddrizza” condotta da Gianni Simeoli. Il fratello della vittima ha raccontato che mentre la sorella era ricoverata, verso le due di notte, avrebbe chiesto una coperta aggiuntiva al personale infermieristico. L’infermiere di turno sarebbe entrato in camera e obbligato il fratello della vittima a uscire dalla camera. Il ragazzo, però, insospettito dall’atteggiamento resta fuori all’uscio della porta. Da qui riesce a vedere l’atteggiamento inequivocabile dell’infermiere, che inizierebbe a palpeggiare con insistenza le parti intime della sorella. Il giovane – così come riportato nella trasmissione- non si perde d’animo e chiama immediatamente la guardia giurata mettendo al corrente della terribile violenza a cui era stata soggetta la sorella. Poco dopo l’accaduto il ragazzo ha anche provveduto a sporgere denuncia al commissariato di polizia di Aversa, nei confronti dell’uomo.