Lun. Dic 5th, 2022

AVERSA-Nuova ubicazione per il Liceo Scientifico ‘Siani’ di Aversa. Dalla vecchia sede che era sita in via della Libertà si é poi verificato il trasferimento in Viale Europa, affianco all’Istituto Andreozzi. Abbiamo incontrato tra i corridoi due valenti giovani che ci hanno descritto questo istituto in maniera molto entusiasmante. Agostino Ciardiello, in passato rappresentante di consulta, rappresentante d’istituto, presidente di consulta: “Questa scuola è stata fondamentale per la nostra crescita perché comunque ci si sente sempre supportati e si valorizzano quelle che sono le nostre qualità. Quando un giovane ha dei problemi, ci sono sempre dei discenti a disposizione. Di solito il preside viene sempre visto come una figura fantomatica e autoritaria. Invece qui, qualsiasi alunno, può venire dalla dirigente, bussare e la porta è sempre aperta”. Continua l’alunno Alfonso Fattore, anche lui per due volte rappresentante d’istituto: “Ho frequentato il liceo nel fior fiore della sua crescita, quindi posso affermare di quanto lo spirito pioneristico anche dei docenti sia stato il punto cardine di questo istituto. Sono riuscito a dare tantissimo a questa scuola e in maniera direttamente proporzionale ho ricevuto lo stesso tantissimo. Io sono stato studente e per due volte rappresentante d’istituto. Posso dire con sincerità quanto sia stato formativo questo percorso, siamo stati sentinelle della legalità. Dobbiamo ricordare che il nostro istituto è intitolato a Giancarlo Siani, martire per la verità. E anche dal nome ci rendiamo conto di quanto la scuola si voglia impegnare anche sul territorio”. La preside Rosaria Barone, intervistata nella sua presidenza, ha così esordito: “Innanzitutto voglio ringraziare il dirigente di Provincia dott.ssa Rossi, l’ingegnere Paolo Madonna che è stato gentilissimo ad organizzarci per darci un istituto dignitoso. Come tutti sanno, prima eravamo in una struttura privata e quindi un po’ disagiata. Adesso abbiamo i laboratori che ci vogliono, abbiamo tutti gli uffici, la palestra, tutto ciò che serve per la formazione dei ragazzi. I lavori di trasloco sono iniziati il 30 agosto ed i collaboratori scolastici ed i tecnici hanno davvero lavorato come se fosse casa loro. Inoltre, come primo soccorso, prima che arrivi l’ambulanza, è stato ideato un punto di privacy dove c’è un’infermeria, un cassetto del pronto soccorso, un lettino del caso e i primi attrezzi a disposizione degli addetti al primo soccorso”. La prof.ssa Stefania Febbraro ha poi esposto il piano di offerta formativa di cui si occupa, in particolare la progettazione utile per assicurare agli studenti attività alternative ed integrative che possano dare loro la possibilità di recuperare ma anche di approfondire sia i saperi disciplinari che quelli trasversali. Dulcis in fundo, la vice-preside Sonia Ebraico: “Sono anche referente alla legalità, un qualcosa che i ragazzi dimostrano in ogni loro atteggiamento, nella quotidianità, in classe, fuori della scuola. Purtroppo fino ad ora non siamo stati molto visibili sul territorio perché operiamo per la sostanza,  per l’essere e non per l’apparire.”

di Ilaria Rita Motti