Ven. Ago 19th, 2022

AVERSA- Si apre una nuova fase per quanto riguarda l’omicidio della piccola Fortuna Loffredo, la bimba di sei anni uccisa il 24 giugno 2014 al Parco Verde di Caivano. Come ha detto l’avvocato della famiglia della piccola, Angelo Pisani, “è stato confermato l’impianto accusatorio e siamo usciti dalla fase investigativa”. La mamma della piccola Fortuna è uscita dal tribunale in lacrime e molto provata. Con l’udienza di oggi dovrebbe aprirsi quella fase che tutti si aspettano al fine di poter giungere alla verità su un fatto criminoso molto brutto.

Ci sono stati anche attimi di tensione davanti al tribunale di Napoli Nord di Aversa, quando sul posto sono giunti i due cellulare che accompagnavano Raimondo Caputo e la compagna, madre delle tre bimbe sottoposte ad incidente probatorio. All’arrivo del cellulare della polizia penitenziaria la nonna della piccola Fortuna e alcuni familiari hanno colpito con calci e pugni la portiera dei due mezzi inveendo contro gli occupati, cioè Caputo e la compagna.