Gio. Lug 7th, 2022

Stamattina hanno protesto alcuni sanitari del Moscati di Aversa, soprattutto quelli del Pronto Soccorso, che in queste ultime settimane sta soffrendo la criticità del coronavirus. La situazione del pronto soccorso di Aversa è un’altra mancata promessa del governatore della Campania Vincenzo De Luca, che dopo l’inaugurazione della nuova struttura avvenuta quasi tre anni fa, non ha mai provveduto a rinforzare il personale, portando il pronto soccorso ad avere perenni disagi. Oggi questi disagi sono aumentati notevolmente, perché la mancanza di personale precedente, più quella attuale per vari casi di personale infetto dal virus, porta la situazione ad essere quasi ingestibile. A farne le spese sono operatori e pazienti.

Chi ha protestato ha chiesto di essere rispettato. Qualcuno diceva “non siamo eroi, siamo solo vittime di una scellerata gestione politica della sanità in Campania”. Altri: “Siamo stremati, aiutateci”. Insomma, ormai la situazione sta sfuggendo di mano, e finora ancora non sono stati adottati provvedimenti capaci di dare una mano ai sanitari in questo momento così delicato.