Dom. Set 25th, 2022

AVERSA-Il caldo africano che ha investito il nostro paese nella prima decade di luglio non ha scoraggiato i tanti fedeli che ieri sera, giovedì 9 luglio 2015, si sono collegati sulla Pagina Facebook Ufficiale della diocesi di Aversa per mettersi di nuovo in dialogo con Mons. Angelo Spinillo.

Dopo l’ottimo esordio di fine maggio, infatti, il Vescovo aveva subito espresso il desiderio di trasformare  l’incontro virtuale con gli internauti in un appuntamento da replicare periodicamente.

Il popolo del web ha risposto con altrettanto entusiasmo e interesse all’invito rivoltogli da Mons. Spinillo:

oltre un centinaio tra post e commenti lasciati sulla bacheca di “Chiesa di Aversa”; una trentina le persone che hanno preferito contattare il vescovo scrivendogli un messaggio in privato; oltre mille i “Mi piace” a foto, riflessioni e risposte; quasi 23000 le visualizzazioni.

Le statistiche delle oltre due ore di “diretta” (dalle 21:00 alle 23:00 inoltrate) offrono un’interessante chiave di lettura generale, ma è ben più profonda la riflessione che emerge dall’analisi di dubbi, domande e considerazioni rivolte al pastore normanno, post e messaggi che hanno toccato diversi argomenti e problematiche.

A fine serata, nel saluto conclusivo affidato ad un video, Mons. Angelo Spinillo ha ringraziato “tutti coloro che hanno voluto partecipare a questo momento di dialogo su Facebook e a tutti gli amici che hanno collaborato a renderlo possibile. Tutto quanto è stato espresso stasera è un segno di grande ricchezza e di umanità. Nel salutarvi faccio mio uno dei  messaggi arrivati questa sera che ci invita a ricordare le tante vittime delle persecuzioni che, nel mondo, negano la verità di ciò che è la fede: partecipare alla vita condividendo il bene, dono di Dio per tutti”.