Mar. Ott 4th, 2022

BARI-Su proposta dell’assessora al Bilancio e alla Programmazione economica Dora Savino, la giunta ha approvato oggi lo schema di convenzione tra l’amministrazione comunale e i CAAF/CAF della città di Bari per la compilazione, la raccolta, la certificazione e la trasmissione delle istanze di agevolazioni sulla TASI e sulla TARI per il 2015 e per la trasmissione delle istanze relative all’IMU e delle denunce relative alla TARI.

Il Comune di Bari ha già avviato negli anni passati diverse collaborazioni con i CAF, in particolare stipulando accordi per l’espletamento del servizio di invio telematico delle richieste di agevolazioni relative alla TARES del 2013 e alla TARI, TASI e IMU del 2014. In questo modo, infatti, l’amministrazione comunale intende andare incontro alle esigenze dei cittadini, garantendo servizi più efficienti alla popolazione grazie alla presenza di una rete capillare degli sportelli CAF sul territorio e agevolando la semplificazione dei rapporti amministrativi tra il Comune e i circa 30.000 utenti interessati.

 

“Anche quest’anno abbiamo voluto garantire la gratuità per tutti i cittadini dei servizi che possono richiedere presso tutti gli sportelli CAF cittadini – commenta l’assessora Savino -. In questo modo tutti i beneficiari di agevolazioni potranno chiedere un supporto gratuito agli operatori qualificati degli sportelli e velocizzare così le pratiche di trasmissione dei dati agli uffici comunali. Da quest’anno inoltre la compilazione del certificato ISEE è stata richiesta anche per accedere ai cosiddetti servizi a domanda individuale forniti dal Comune, ulteriore elemento questo, che ci ha convinti a sostenere l’importo della convenzione e assicurare la gratuità del servizio”.