Mar. Ott 4th, 2022

BARI-Si è svolto ieri sera a tarda ora, nei quartieri di Palese e Santo Spirito, sul lungomare Tenente Massaro e sul lungomare Cristoforo Colombo, il nuovo controllo speciale ad opera del servizio interforze di contrasto all’abusivismo commerciale rivolto soprattutto ai venditori di carne e prodotti alimentari non sicuri.

In linea con quanto accaduto nelle settimane scorse nei tratti di lungomare delle zone centrali, a ridosso della Fiera del Levante, a San Giorgio e Torre Mare, anche la scorsa notte sono stati sequestrati oltre 22 kg di carne e pane conservati in pessime condizioni, 2 frigoriferi, 3 braci e oltre 100 bevande alcoliche. Sono state elevate sanzioni amministrative per 35mila euro in materia commerciale, igienico-sanitaria e tributaria e denunciate 3 persone per detenzione, vendita e somministrazione di prodotti alimentari conservati in cattivo stato e fortemente esposti a rischio di deterioramento.

“Voglio ringraziare il Questore per l’attività di coordinamento di tutte le forze dell’ordine impegnate in queste settimane insieme alla Polizia Municipale su questo fronte  – dichiara il sindaco Decaro – . Anche in questo caso, durante i ripetuti sopralluoghi effettuati dal sottoscritto e dagli assessori comunali sul litorale di Santo Spirito e Palese avevamo avvisato che non avremmo fatto passi indietro nella lotta alle “fornacelle abusive” e il controllo di ieri sera né è stata la dimostrazione. Sono stati nuovamente sequestrati svariati kg di merce in stato di deterioramento e questo ci convince che il sequestro definitivo fosse l’unico modo per tutelare la salute dei cittadini in primis.

Ora proseguiremo con l’attività di controllo e presidio del territorio per evitare che qualcuno pensi di poter riattivare in qualche modo attività illecite similari, fermo restando la disponibilità già esplicitata dell’amministrazione a voler sostenere e affiancare chi ha voglia di lavorare in questo settore in un percorso di legalizzazione e certificazione dell’attività di street food. Ad oggi però non abbiamo avuto nessuna richiesta né disponibilità”.

“Abbiamo ascoltato le richieste di chi svolge da anni questa attività seppur in condizioni di abusivismo e più volte e ci siamo resi disponibili sulle procedure di autorizzazione – prosegue l’assessora allo sviluppo economico Carla Palone.- In un incontro svoltosi a palazzo di città qualche settimana fa, abbiamo coinvolto anche la Camera di Commercio per individuare soluzioni che coniughino la legalità e la tradizione cittadina legata allo street food che abbiamo tra l’altro intenzione di valorizzare già nei prossimi mesi con appuntamenti nazionali. Il prossimo Ottobre Bari ospiterà infatti il “Truck food”, il più importante festival nazionale di cibo da strada”.

fornacelle 1