Mar. Ago 9th, 2022

PESCARA- Erano come al solito impegnati in una battuta di pesca con il peschereccio “Indomita”, quando i pescatori hanno rinvenuto un cadavere. Il ritrovamento è avvenuto nella notte a 16 miglia al largo della costa pescarese. Il corpo è in avanzato stato di decomposizione e non si è riuscito nemmeno a capire il sesso e l’età. Il peschereccio ha portato lo scheletro nel porto e consegnato alle autorità giudiziarie. Infatti dopo l’allerta sulla banchina si sono recati gli uomini della capitaneria di porto e la polizia di stato. I resti sono stati portati, su predisposizione delle autorità giudiziarie, all’obitorio per effettuare tutti gli esami del caso e tentare di risalire alle generalità della salma.