Dom. Set 25th, 2022

CASERTA- I carabinieri del Ros hanno arrestato 13 persone legate ai Casalesi. Tra gli arrestati figurano esponenti politici di eccellenza. Le accuse sono pesanti: associazione di tipo mafioso, corruzione, intestazione fittizia di beni, turbativa d’asta, corruzione, turbata libertà degli incanti.

In manette sono finiti l’ex sindaco di Caserta Pio del Gaudio, l’ex consigliere regionale Angelo Polverino. mentre la Dda di Napoli ha inviato alla Camera una richiesta d’arresto per il deputato Pdl Carlo Sarro, 55 anni.

L’inchiesta riguarda fra l’altro un sistema di corruzione negli enti dei servizi idrici della Regione Campania e finanziamenti illeciti a politici. Sequestrati anche undici milioni di euro. Secondo l’inchiesta i politici e gli imprenditori finiti nel mirino della magistratura sarebbero affiliati o contigui all’ala dei Casalesi guidata dal boss Michele Zagaria. Sequestrati anche undici milioni di euro.

Le indagini condotte dal ROS hanno svelato:

–       una serie di false denunce per patite estorsioni presentata da imprenditori locali contro il boss ZAGARIA Michele al fine di ottenere una rigenerazione di quegli impresari in odore di Camorra;

–       un diffuso sistema corruttivo all’interno degli Enti che gestiscono i servizi idrici della Regione Campania;

–       l’elargizione di illeciti finanziamenti a esponenti politici locali;

–       la dispersione di materiale informatico rinvenuto nel bunker di ZAGARIA Michele il giorno della sua cattura ed il suo successivo passaggio di mano in favore di esponenti del clan.