Dom. Dic 4th, 2022

Nella riunione con l’unità di crisi della regione Campania sono emerse alcune situazioni critiche in merito ad alcuni contagi nelle scuole della Campania sia Primarie che secondarie, specialmente in quelle di Napoli. Inoltre all’unità di crisi sono giunte segnalazioni in merito ad assembramenti nei pressi degli istituti scolastici, pericolosi per il rischio di contagi connesso al mancato rispetto delle distanze di sicurezza.

Le preoccupazioni hanno spinto il governatore della Campania ad emanare precise raccomandazioni ai dirigenti scolastici al fine di evitare situazioni di pericolo e disagio. Il governatore raccomanda ai dirigenti di adottare misure di massima prudenza nella organizzazione delle attività scolastiche assicurando in particolare che 1) la presenza in aula delle singole classi sia disposta in misura non superiore al 50 % (misura minima prevista dal DPCM 14 gennaio 2021), assicurando il collegamento on line da parte della restante platea scolastica, preferibilmente in modalità sincrona; 2) che venga consentito ai genitori degli alunni, nel rispetto della misura sopra prevista, di optare per la fruizione della didattica a distanza; 3) che in ogni caso venga disposta, su richiesta, la fruizione dell’attività didattica a distanza agli alunni con situazioni di fragilità del sistema immunitario, proprie ovvero di persone conviventi, o comunque sulla base di esigenze adeguatamente motivate; 4) che non venga differenziato l’orario di ingresso degli alunni, assicurando piuttosto il rispetto dei limiti percentuali di presenza in aula degli alunni medesimi attraverso adeguate misure di rotazione.