Lun. Ott 3rd, 2022

La ricerca lavora senza sosta per cercare di individuare la cura per distruggere i tumori. Ora un gruppo di ricercatori italiani ha individuato il meccanismo che può far morire il cancro “di fame”. Lo studio, condotto su cellule umane in vitro, dimostra che una dieta ipoglicemica e l’assunzione di metformina (un farmaco contro il diabete, ndr) possono uccidere le cellule tumorali attraverso un inedito meccanismo molecolare. Una scoperta, se confermata, darebbe una risposta alla malattia del secolo.

I ricercatori hanno dunque scoperto che una dieta che porti a un abbassamento della glicemia, associata alla somministrazione di metformina, innesca una reazione a catena che porta alla morte delle cellule tumorali. Lo studio, sostenuto da Fondazione AIRC per la ricerca sul cancro, è stato condotto in collaborazione con il gruppo di Marco Foiani, direttore Scientifico dell’IFOM e Ordinario di Biologia Molecolare dell’Università degli Studi di Milano.

Spiegano i ricercatori che sui topi si è visto che tale approccio si è dimostrato efficace contro vari tumori solidi come il melanoma ed il tumore della mammella triplo negativo. Nei topi si è osservato che la crescita del tumore si blocca, perché le cellule cancerose muoiono, e in alcuni casi si è arrivati alla scomparsa del tumore”.

Presto partirà la sperimentazione su pazienti umani affetti da tumore. Nella sperimentazione clinica – spiegano – dovra’ essere confermata la tollerabilità della combinazione e inoltre in via preliminare si dovrà valutare l’efficacia della combinazione di una dieta ipoglicemica e metformina per fermare la progressione del tumore in aggiunta a terapie già in uso come la chemioterapia. Nel nostro i ricercatori hanno potuto verificare che riducendo il tasso glicemico con la dieta e somministrando metformina, si sia inibito la plasticità metabolica e fatto morire le cellule tumorali.