Mar. Lug 5th, 2022

SANTA MARIA CAPUA VETERE-I carabinieri della stazione di Santa Maria Capua Vetere, in quel centro, nell’ambito dell’esecuzione di un servizio volto a contrastare i fenomeni d’illegalità diffusa, in collaborazione con personale del dipartimento di prevenzione della ASL sammaritana hanno eseguito un controllo presso un cantiere edile pubblico. L’accertamento è stato finalizzato alla verifica della conformità alla vigente normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. In tale contesto, i militari dell’Arma, guidati dal Maresciallo Capo Mario Iodice, comandante della stazione, hanno deferito in stato di libertà un trentasettenne del luogo, responsabile del cantiere per conto della ditta appaltatrice. Nella circostanza, nel corso del sopralluogo, i carabinieri hanno accertato la mancata conformità dei ponteggi esterni e delle impalcature interne, che sono stati sottoposti a sequestro preventivo. Il cantiere, finanziato con fondi pubblici erogati dal comune di Santa Maria Capua Vetere, è stato avviato per la ristrutturazione di un immobile per la predisposizione di locali ed uffici per le esigenze della locale sede giudiziaria.