Gio. Lug 7th, 2022

Nel pomeriggio odierno, i carabinieri del comando  di Caserta hanno dato al decreto di sequestro per l’istituto scolastico “De Amicis” disposto dalla procura di della repubblica, che ha aperto un fascicolo di indagini, contro ignoti, per il reato, per omissioni di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina, ex art. 677 c.p.

Il sequestro si è reso necessario per garantire l’incolumità dei 500 allievi della scuola e del personale scolastico che ogni giorno frequentano la scuola. Nella scuola si sono verificati diversi episodi di allagamenti, il crollo di diversi pannelli della controsoffittatura, causati dall’acqua piovani a seguito di forti temporali.

Gli accertimenti fatti dalla procura con l’ausilio dei vigili del fuoco, hanno consentito di appurare le varie anomalie che hanno potuto dare la certezza che le infiltrazioni siano causate da un cattivo stato di drenaggio della copertura dello stabile che in situazioni di forti piogge non è sufficiente a garantire il deflusso delle acque piovane. Le continue infiltrazioni hanno così di fatto creato enormi problemi ai piani sottostanti. Pertanto la procura ha chiesto che siano apportati i lavori per la sistemazione del tetto e non solo normale manutenzione come fatta finora per tamponare gli inconvenienti. Al fine di consentire quanto prima agli studenti di tornare nella loro scuola, il decreto di sequestro garantisce la facoltà d’uso dei locali ma solo in maniera subordinata all’adozione di strumenti di messa in sicurezza che assicurino, durante i lavori di rifacimento dei lavori del tetto e di ripristino dell’intero edificio, la salvaguardia dell’incolumità dei presenti. L’odierno provvedimento si inserisce in una più ampia attività di controllo avviata dalla procura e finalizzata ad accertare il rispetto della normativa di sicurezza sismica e statica, nonché di prevenzione incendi degli immobili adibiti a edifici scolastici ubicati nella provincia di Caserta.