Gio. Set 29th, 2022

CASERTA- L’esterno della reggia di Caserta è sempre il primo biglietto da visita della città, trovare però erbacce non tagliate e un’incuria tutto intorno, un po’ di amarezza la lascia. Come si può vedere dalle foto proprio affianco alla reggia, direzione centro, quello che una volta era l’ingresso della villa sempre aperta appoggiata alla reggia, è piena di erbaccia che evidentemente a nessuno interessa tagliare.

La reggia di Caserta è una perla, ma anche l’esterno dovrebbe avere un tale decoro da lasciare a bocca aperta i turisti che arrivano da fuori. Certo, noi casertani siamo abituati al degrado, ma i turisti no, loro sono abituati a vedere le loro città con giardini in fiore, viali alberati, tutto ben curato, noi no, dobbiamo accontentarci. Caro sindaco Marino, forza, tagliamole queste erbacce, e facciamo in modo che crescano prati sempre verdi e pieni di fiori, alberiamo lo spazio antistante la reggia, facciamo in modo che i turisti quando arrivano, prima di entrare nel paradiso della reggia, possano rimanere meravigliati. Ho notato anche che il prato fuori alla reggia sembra un tappetto a macchia di leopardo: con macchie scure di colore marrone e qualche timido spazio verde. Perchè?