Mar. Lug 5th, 2022

1 comune su 8 in dissesto o pre-dissesto finanziario. “Negli ultimi 10 anni le autonomie territoriali sono state oggetto di un devastante taglio di trasferimenti –ha affermato Guido Castelli, assessore regionale delle Marche e Presidente del comitato direttivo della Fondazione per la finanza locale di Anci, intervenuto ai microfoni di Radio Cusano Campus – Soprattutto i comuni delle aree più svantaggiate si sono ritrovati con grandi problemi, visto che si devono auto finanziare solo con le tasse locali e in alcuni territori c’è un tasso di evasione molto alto, lo vediamo anche dal fondo crediti che documenta il grado di rispetto dell’obbligo fiscale. I comuni in dissesto sono 400, ma non possiamo dire che la crisi dell’Italia dipenda dai Comuni. Il sistema italiano ha delle difficoltà, dire che i problemi dell’Italia nascano dai comuni significa essere molto distanti dalla realtà. L’Italia ha anche una ricchezza che è data da questa realtà multipla e poliedrica, pensare che si superi la complessità semplificando con decisioni centraliste è una pia illusione”.