Ven. Feb 3rd, 2023

LA SPEZIA- La squadra mobile della Spezia ha posto i sigilli a un locale di viale san Bartolomeo, nei pressi del porto, su disposizione del pm Giovanni Maddaleni, ad un centro massaggi cinese. Il centro massaggi era a tutti gli effetti un luogo di relax per la persona fisica, ma invece dietro si celava una vera e propria organizzazione che sfruttava ragazze cinesi nella pratica sessuale. Infatti le ragazza vivevano in uno scantinato sottostante il centro in condizioni disagiate. La polizia ha denunciato una donna di 48 anni per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Le indagini sono partite dopo l’esposto di un gruppo di residenti, e gli uomini della mobile hanno scoperto che il centro offriva rapporti sessuali completi, con prezzi che andavano dai 30 euro ai 120 euro, a secondo del tipo di prestazione sessuale.