Dom. Feb 5th, 2023

CERVINO -Verso le 04.00 odierne, in Cervino (CE), nel corso di un servizio di controllo del territorio, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Maddaloni, unitamente a quelli della Stazione di Santa Maria a Vico (CE), hanno proceduto all’arresto in flagranza di reato per  rapina in abitazione, del pregiudicato Tramontano Luigi, cl. 1955, del luogo.

L’uomo, dopo aver atteso che il proprietario dell’abitazione uscisse per andare a lavoro, si è introdotto nell’appartamento ed ha raggiunto la camera da letto dove la convivente del proprietario stava ancora dormendo insieme ai due figli di 2 e 6 anni. Nonostante accortosi della presenza dei tre ha comunque cominciato a rovistare nella camera in cerca di oggetti di valore e denaro da trafugare. Svegliata dal trambusto la donna ha  iniziato a gridare al fine di farlo desistere dall’azione delittuosa.

Tramontano Luigi, nel tentativo di zittirla, in presenza dei figli, l’ha afferrata violentemente alla gola minacciandola di morte.

I vicini di casa, nel frattempo, uditi i forti rumori provenienti dall’abitazione adiacente hanno immediatamente richiesto l’intervento dei Carabinieri attraverso il numero di pronto intervento “112”.

I militari dell’Arma sono immediatamente giunti sul posto, dove hanno bloccato il malvivente ancora all’interno dell’appartamento mentre si stava avventando contro la donna.

A seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di un telefono cellulare e di alcuni monili in oro poc’anzi trafugati.

La vittima è stata visitata presso il pronto soccorso dell’ospedale di Maddaloni, dove è stata riscontrata affetta da escoriazioni al collo.

L’arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.