Mar. Feb 27th, 2024

Le indagini della compagnia di Giugliano hanno avuto inizio dopo la denuncia del dirigente di una ditta distributrice di pasti ad alcuni plessi scolastici nella zona di Varcaturo e Lago Patria. Gli addetti alle consegne erano stati minacciati e dovevano portare un messaggio alla ditta appaltatrice di “mettersi a posto” o altrimenti i furgoni sarebbero stati incendiati. Da qui è partita l’indagine che ha portato ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip a carico di nove persone ritenute vicine al clan Mallardo sul territorio di Giugliano e l’altra facente capo al clan De Rosa sul territorio di Qualiano. Gli indagati erano dediti a estorsioni, sia tentate che consumate, ai danni di ditte edili, pescherie e alberghi e mense scolastiche.