Gio. Ago 11th, 2022

ROMA- La Cirinnà si sfoga nell’aula del senato dopo che la legge sulle unioni civili è stata arenata dai troppi emendamenti e dalle troppe anime contrapposte che ci sono all’interno degli schieramenti. L’area cattolica del PD non ci sta, come non ci sta l’area di destra e di centrodestra. Erano d’accordo solo SEL e M5S. ma dopo la decisione di portare in aula il canguro, il M5S ha deciso di non votarlo facendo arenare tutta la sintesi intorno alla legge.

“Pago per essermi fidata dei 5 Stelle. Mi prendo la responsabilità di questo errore, con questo scivolone finisce la mia carriera politica – sono le parole pronunciata nell’aula del Senato da Monica Cirinnà – Voglio che sia chiara quale sia stata la genesi di questa legge: l’intesa sul testo è stata sottoscritta da me, Tonini e Lumia. C’è stato un accordo sottoscritto e io su quell’accordo mi sono basata, era un accordo che rispettava il programma del Pd” – ha concluso.