Lun. Nov 28th, 2022

Nell’ambito degli eventi di Procida Capitale della Cutlura 2022, la Regione ha celebrato le abilità artistiche e manifatturiere legate alla grande tradizione dell’artigianato campano con l’evento “Exempla – il Grand Tour del Saper Fare Campano”. Una sintesi perfetta di una delle filiere fiore all’occhiello del made in Italy, la kermesse ha evidenziato le grandi potenzialità dei vari settori  trainati da un comparto orafo in grande spolvero.  Oltre alla ceramica e al corallo, tanti gli orafi presenti sotto la bandiera di CNA che, sia al livello nazionale che locale, ha dimostrato grande sensibilità per il settore con iniziative importanti per la sua promozione.

“Il settore orafo non poteva mancare a Procida – esordisce Romualdo Pettorino, gemmologo e presidente degli orafi campani di CNA – non solo per la valenza internazionale degli eventi dedicati a questa fondamentale nomination dell’isola, ma anche e soprattutto perché l’oreficeria rappresenta oggi il traino della filiera artigiana, e della grande tradizione dell’handmade italiano”. Il presidente Pettorino ha poi continuato: “La cassa di risonanza che la capitale italiana della cultura per il 2022 può dare al nostro settore è enorme, ma non va dimenticata la grande sinergia esistente con l’intera filiera dell’artigianato, e con quel saper fare che è alla base del made in Italy nel mondo”.

Pettorino ha poi concluso: “Grazie all’apporto del nostro presidente regionale Giuseppe Oliviero, e a CNA Salerno guidata da Luigi Truono, possiamo dirci più che soddisfatti di un evento nel quale siamo stati protagonisti con le mani ma non solo, in attesa di quello che poi sarà l’incontro nazionale del 27 ottobre presso il Centro Orafo oromare di Marcianise, dove ufficialmente presenteremo il IV distretto orafo campano insieme agli attori di questa joint venture:  CNA Campania Settore orafo, Oromare, Borgo Orefici e CNA Salerno. Un tassello verso il completamente di quel mosaico  che è l’eccellenza campana”.