Gio. Lug 7th, 2022

Tutto è iniziato da Codogno, il paziente uno che poi avrebbe scatenato il putiferio, visto che il paziente zero non è mai stato trovato. Ma lui era senza colpe, non poteva sapere. Come non possono sapere migliaia di persone che oggi contraggono il virus.
Ma la buona notizia arriva oggi e non può che rendere tutti felici.

Il “paziente uno” lombardo “sta molto meglio e al più tardi lunedì sarà dimesso” dall’ospedale San Matteo di Pavia. Lo ha riferito l’assessore lombardo al Welfare, Giulio Gallera. Venerdì il 38enne di Codogno, ricoverato giusto un mese fa per contagio da coronavirus, è uscito dalla terapia intensiva. Anche la moglie, incinta di otto mesi, era stata trovata positiva al virus, per poi guarire ed essere dimessa. Queste sono le notizie che vorremmo scrivere tutti i giorni.