Gio. Mar 30th, 2023

L’ultimo bollettino della protezione civile Campania di oggi ci dice che ci sono altri due casi positivi al test del tampone. Non si conosce l’area interessata. Altra cosa negativa che la protezione civile commette, poiché dicendo il comune, le condizioni del paziente, eviterebbe il proliferarsi di tante notizie false ogni qualvolta c’è un caso positivo.

Detto ciò, se ogni giorno aumentano i casi, perché si riaprono le scuole?

Una domanda che si stanno ponendo genitori, docenti, allievi, a cui nessuno da una risposta certa, appellandosi alla “scellerata” convinzione che si deve riprendere a vivere. I grandi professori universitari dicono che al momento non si sa quando questo virus possa fermarsi. Non si sa nemmeno se il contagio si possa fermare in breve tempo. Insomma, si veicola nella piena incertezza, quindi sarebbe opportuno rivedere la posizione dell’apertura delle scuole, attendendo lo sviluppo della situazione perlomeno per altre due settimane. Diamo tempo alla situazione di appiattirsi per poi riprendere a vivere.