Dom. Set 25th, 2022

ROMA- Una nuova grana per il non eletto premier, che adesso deve fare i conti una rivelazione fatta dalla corte dei conti: “Gravi irregolarità” nei bilanci del Comune di Firenze rilevate dalla Corte dei Conti per quattro anno di fila.  Secondo quanto riporta il Fatto Quotidiano, per la Corte dei Conti, a Palazzo Vecchio rimarrebbero “gravi irregolarità” che generano “oltre all’inosservanza dei principi contabili di attendibilità, veridicità e integrità del bilancio, anche violazioni in merito alla gestione dei flussi di cassa e alla loro verificabilità”. I giudici contabili “contestano all’ente toscano l’impiego di fondi di riserva per le spese correnti non ricostituiti alla fine del mandato e di avere rinviato 152 milioni di crediti diventati oggi inesigibili”. Lo scorso 31 luglio la Corte dei Conti – si legge ancora sul quotidiano diretto da Marco Travaglio – avrebbe recapitato all’attuale sindaco di Firenze, Dario Nardella, un’ordinanza con cui invita l’ente ad “adottare entro sessanta giorni i provvedimenti idonei a rimuovere le irregolarità e a ripristinare gli equilibri di bilancio”.