Mar. Lug 5th, 2022

Il consueto incontro via facebook del governatore della Campania inizia a sembrare sempre di più ad un bollettino di guerra settimanale. Ha torto ho ragione, la situazione in Campania è molto seria. È stato lo stesso governatore a confermare che ci sono molte criticità: “Continuiamo a registrare un numero di positivi estremamente elevato, ieri 2700 in più con quasi 500 positivi sintomatici, se nell’ambito di questi 500 soltanto un 10% richiede il ricovero capite che dovremo liberare ogni giorno 50 posti letto in più nel nostro sistema ospedaliero”.

Dalle parole del governatore si capisce che la situazione potrebbe scoppiare da un momento all’altro, ritrovandosi con situazioni difficili da gestire all’interno degli ospedali. “Abbiamo una situazione estremamente seria – ha aggiunto – reggiamo ancora con le degenze, con i posti letto in intensiva ma è assolutamente necessario bloccare la crescita del contagio altrimenti diventa inevitabile nel giro di dieci giorni dover chiudere altri reparti per dover accogliere pazienti covid”. Ancora una volta lancia una stoccata al governo centrale: “A livello istituzionale – prosegue – c’è chi si muove ancora con totale indifferenza mentre siamo in una situazione di guerra. In Italia guardiamo ai peli e ai contropeli mentre in Israele i vaccini sono stati fatti in un bar”.