Dom. Dic 4th, 2022

NAPOLI- Una indignazione del sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, dopo il vertice in Prefettura di ieri del primo ministro con i parroci della Sanità al quale ha partecipato anche Valeria Valente candidata a sindaco del Pd partito di cui il premier è segretario nazionale. «Vergogna, vergogna, vergogna, lo dico tre volte perché è grave che Renzi abbia scelto in campagna elettorale di schuerare il governo contro il sindaco di Napoli legittimamente eletto – queste le parole del sindaco di Napoli contro il in eletto premier Renzi. Per De Magistris è una vergogna che il premier usi le istituzioni per fare campagna elettorale a favore della candidata del PD nella città di Napoli. “Ho parlato con il prefetto Gerarda Pantalone alla quale ho espresso tutta la mia delusione perché il comportamento di Renzi la dice lunga sulla sua cultura istituzionale, e dire che siamo in piena par condicio – ha detto Il sindaco». Sui temi del vertice, vale a dire anche la firma sul patto per la Campania siglato da presidente del Consiglio e governatore Vincenzo De Luca è ancora polemica. Renzi ha chiarito che gli unici «due con i quali non c’è stata firma sono Emiliano e de Magistris» tirando in ballo anche il governatore della Puglia suo oppositore tra i democrat. Il sindaco anche qui replica: «Mi sono sentito con Emiliano, lui è del Pd e io sto politicamente da un’altra parte, ma abbiamo convenuto assieme che il Patto è una truffa perché si tolgono soldi al sud, 3 miliardi e non si mettono. E poi non si capisce perché questi fondi li debba gestire Invitalia.