Dom. Set 25th, 2022

CUNEO- Sta tranquillamente raccogliendo dei fiori senza dar fastidio a nessuno, quando un ragazzo di 19 anni, sotto l’effetto di sostanze allucinogene, la colpisce con un calcio alla schiena facendo precipitare in un dirupo. Il giovane è stato arrestato dai carabinieri di Borgo San Dalmazzo con l’accusa di omicidio. La donna era uscita come faceva quasi tutti i giorni insieme al suo cane, nei pressi di un dirupo si ferma a raccogliere dei fiori, ma sopraggiunge il giovane, tossicodipendente, che senza motivo alcuno dà un calcio alla donna che precipita giù per una cinquantina di metri. A dare l’allarme fu la figlia della donna, che non vedendola ritornare, denuncio la scomparsa ai carabinieri. Dopo ore di ricerche il corpo senza vita della donna viene trovato del dirupo. In un primo momento si è pensati ad una morte accidentale, ma poi approfondite indagini dei carabinieri hanno portato dritti al 19enne. Che dopo un lungo interrogatorio ha confessato tutto, ed ora è rinchiuso nel carcere di Torino le Vallette. I fatti sono accaduti lo scorso 30 maggio, ma solo ora si è riusciti a capire cosa è successo quel pomeriggio.