Gio. Ago 18th, 2022

BOLOGNA- Sin dall’inizio gli inquirenti erano indirizzati sul marito come colpevole dell’omicidio della moglie. Andrea Balboni, il tassista 52enne, messo sotto torchio dagli inquirenti alla fine ha ceduto ed ha confessato il delitto della moglie Liliana Bartolini, 51 anni. L’uomo ha confessato di aver ucciso la moglie durante un litigio. Il litigio sarebbe scaturito dalle accusa della moglie, che accusava il tassista di avere una relazione exstraconiugale.

Nel corso della confessione, Balboni ha raccontato di aver usato come arma un coltellino multiuso, poi gettato lontano dalla villetta. Il fatto che tra Balboni e Bartolini ci fossero problemi è stato confermato anche da alcuni vicini. Mercoledì gli inquirenti hanno sentito anche la donna con cui Balboni aveva una relazione, che ha avuto un piccolo malore. Il figlio della coppia, 14 anni, non era in casa al momento dell’omicidio, perché in gita scolastica in un’altra regione.