Gio. Set 29th, 2022

TERAMO- Dalle prime informazioni si tratterebbe di un omicidio per stalking quello avvenuto nel pomeriggio di ieri a Teramo. Una dottoressa oncologa, Ester Pasqualoni, è stata uccisa nel parcheggio dell’ospedale della Val Vibrata di Sant’Omero. Secondo quanto emerso, la donna avrebbe già recentemente presentato delle denunci contro un uomo. La donna aveva da poco finito il suo turno di lavoro quando è stata avvicinata e uccisa da un uomo, che poi è fuggito su un’auto bianca. A dare l’allarme un altro dipendente dell’ospedale che l’ha trovata con la gola tagliata, riversa a terra in una pozza di sangue. I carabinieri stanno visionando le telecamere della zona. Al vaglio anche le cartelle cliniche di qualche paziente e i tabulati telefonici.

La vittima è madre di due figli, è molto conosciuta nel territorio teramano. Aveva concluso il suo turno di lavoro e stava raggiungendo la sua vettura quando è stata aggredita. Secondo una sua amica le denunce della vittima furono archiviate” – In un messaggio su Facebook un’amica della vittima parla proprio della situazione con quello stalker che la dottoressa aveva denunciato. “Quante volte sedute a ragionare di quell’uomo – si legge – quel maledetto che ti perseguitava. E non sono riuscita a risolverti questa cosa, e me lo porterò dentro tutta la vita. Ti voglio bene, donna e amica speciale… Ti voglio bene”. Aveva presentato due denunce, ma erano state entrambe archiviate”, ha aggiunto la donna. Quell’uomo la perseguitava “da diversi anni”, la “osservava e seguiva, sempre e dappertutto. Si era intrufolato nella sua vita non sappiamo neanche come, con artifici e raggiri. Non era un suo ex, non avevano niente a che fare, era solo ossessionato da lei”.