Dom. Set 25th, 2022

ROMA -“Dopo lo straordinario successo dello sciopero proclamato in Enav, che ha visto la partecipazione di tutti i lavoratori impiegati nel turno presso l’aeroporto di Ciampino, ora si apra un confronto serio sul futuro dell’azienda”. Questo il messaggio di Unica, aderente a Fast Confsal, che denuncia la mancata  implementazione degli istituti previsti per i controllori di volo e assistenti del secondo scalo romano, nonché sesto aeroporto italiano, a due anni dal passaggio dei servizi dell’Aeronautica militare all’Enav Spa.

“La totale adesione – ha spiegato il sindacato – ha prodotto la cancellazione di tutti i voli previsti tra le ore 13 e le ore 17 ( al di fuori delle tratte protette per legge). E i disagi si sono ripercossi anche nelle ore successive a seguito del lento riprendere della normale attività”.

“Enav spa, forse troppo impegnata a seguire le vicende della futura quotazione in Borsa – ha concluso Unica – si sta dimenticando che onorare gli impegni è il primo elemento che fornisce serenità al personale. In una attività che richiede così tanta attenzione la serenità è un elemento imprescindibile della catena della sicurezza e quindi speriamo che si torni presto ad investire sul personale e non a mortificarlo con giochini al rinvio che minano la tranquillità degli operatori”.