Mar. Mag 24th, 2022

ORISTANO- Prima la chiudono e prima questo paese si salva. Parliamo dell’agenzia di riscossione equitalia. A Oristano – come riporta la Stampa – una mamma si è vista portare via la vecchia Renault che usava per portare in giro la figlia disabile e gravemente malata. “Mi hanno sequestrato i documenti e ora noi non possiamo più utilizzarla – racconta la donna alla Stampa – mia figlia è bloccata in casa, non può più uscire”. La figlia ha 17 anni, la madre ha comprato una vecchia Renault proprio per superare quelle barriere imposte dalla grave malattia. Poi, però, è subentrata la crisi economica che ha divorato il negozio e l’ha obbligata a contrarre qualche debito. A maggio, però, Equitalia ha inviato altre due cartelle esattoriali per un totale di 10mila euro da saldare. C’è una legge che dice chiaramente che i mezzi dei disabili non possono essere sequestrati. Da Equitalia fanno sapere, però, che il pignoramento non è stato ancora trascritto sul registro automobilistico e che, già nei prossimi giorni, la vecchia Renault sarà restituita alla legittima proprietaria.