Mar. Lug 5th, 2022

A causare la deflagrazione all’interno di una palazzina ad Andrate, in provincia di Como, sarebbe stata una fuga di gas. Al momento dello scoppio in casa c’era un giovane di 21 anni insieme al padre, mentre la madre non era in casa perché a lavoro. Il ragazzo, che avrebbe avuto qualche problema di disabilità, non è riuscito a mettersi in salvo, nonostante il padre abbia tentato in tutti i modi di portarla fuori riportando alcune ferite lievi. Per il giovane non c’è stato nulla da fare, molto probabilmente per le ferite riportate nello scoppio. L’esplosione ha distrutto la villetta in cui abitava la vittima e danneggiato anche quelle adiacenti. Sul posto sono intervenuti otto mezzi dei vigili del fuoco, assieme ai carabinieri.