Gio. Lug 7th, 2022

Finora sono stato fiducioso, come tutti gli italiani, ma ora inizio ad avere moltissimi dubbi. Noi non siamo la Cina, dove un altro miliardo di persone lavorava per mantenere quei 60 milioni fermi. Noi siamo un paese, che per colpa dell’Europa e dei suoi seguaci, avevamo già le ossa lesionate. Ora possono spezzarsi. La regione Campania ha prorogato fino al 14 aprile la quarantena, ed è giusto, e credo che non sia finito qui perché il 3 aprile il governo farà altrettanto. Chi ha uno stipendio fisso, un lavoro che consente di avere la cassa integrazione, chi ha le spalle coperte, può resistere. Ma c’è la stragrande maggioranza di italiani che non può. Ora la situazione si fa seria. Nessuno può resistere fermo in casa, senza lavorare, e continuare a mangiare e pagare bollette come si è fatto finora. Scordatevelo.

È meglio che il governo e le regioni lavorino da subito, immediatamente, senza perdere tempo, per creare una tessera alimentare da dare in mano alle famiglie da spendere nei supermercati e alimentari. Non serve tanto, siamo tutti coscienti che dobbiamo fare sacrifici, ma bastano 300 euro a famiglia dove non ci sono bambini, e 450 euro dove ci sono i bambini. Non vi scandalizzate di questa proposta, perché se non lo farete ci saranno conseguenze che in questo momento sono inimmaginabili. Potete fare i potenti su tutto, tranne con la fame, chi ha fame non ragiona più. Smettetela di fare solo propaganda, fate fatti concreti se non volete che questo popolo muoia di fame.