Dom. Feb 5th, 2023

CASERTA-Il Codacons Caserta lancia una campagna per smascherare i truffatori dell’acqua potabile. «Stante l’incredibile visibilità che ha avuto il comunicato stampa sulle fatture idriche del Comune di Sant’Angelo D’Alife, ho capito che insieme possiamo contribuire a riportare la legalità nella fatturazione del bene primario: l’acqua potabile». A lanciare la sfida è l’avvocato Maurizio Gallicola, responsabile del Codacons Caserta che spiega come i consumatori possa far valere gratis i propri diritti. «Invia 2 fatture di acqua potabile per gli anni 2014/2015 ti diremo se sono legittime o ti hanno addebitato illegittimamente somme non dovute – ha spiegato – Se illegittime potrai recuperare gratuitamente gli importi impropriamente sottratti negli ultimi 5 anni. Non solo, ma riusciremo a costringere il Comune o la società che ha in gestione il servizio a rientrare nei parametri della legalità».Invia le fatture alle seguenti mail: info@codaconscaserta.it oppure info@studiolegalegallicola.it.