Ven. Ago 19th, 2022

FERMO- È stato fermato con l’accusa di omicidio preterintenzionale l’ultrà che ieri sera avrebbe ucciso Emmanuel Chidi Namdi, che nel tentativo di difendere la moglie è stato ferito a morte. La vittima è stata pestata mentre tentava di difendere la moglie da insulti razzista. L’assassino, Amedeo Mancini, ultrà della Fermana, ora dovrà rispondere di omicidio. Questa mattina invece nella procura di Fermo sta per iniziare la riunione convocata d’urgenza del comitato per la sicurezza pubblica, presieduto dal ministro degli interni Angelino Alfano.

L’episodio si è sviluppato nel centro della cittadina di Fermo, dove l’ultrà ha iniziato ad infierire contro la compagna della vittima con insulti del tipo “scimmie africane, per poi passare a strattonare la donna, 24 anni. Un episodio che mette tristezza nella comunità di Fermo e apre degli integrativi sulla connivenza tra immigrati e cittadini italiani.