Mer. Feb 8th, 2023

Oltre 9mila collegamenti al giorno in treno e circa 23mila corse in bus tra Italia ed Europa. Il Polo Passeggeri del Gruppo FS composto da Trenitalia (capogruppo di settore), Busitalia e Ferrovie del Sud Est, unisce grandi, medie e piccole città con collegamenti sempre più capillari, per viaggiare insieme all’insegna dell’intermodalità e del rispetto dell’ambiente. Oggi a Milano Luigi Corradi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Trenitalia, ha presentato la Winter Experience 2022: la nuova offerta invernale, al via da domenica 11 dicembre, che mira a sviluppare una mobilità sempre più integrata, multimodale e sostenibile anche dal punto di vista economico e sociale.


PIÙ COLLEGAMENTI –
Frecce, Intercity, Eurocity, Euronight e il Regionale garantiranno in Italia oltre 6.700 collegamenti in treno, ai quali si aggiungono più di 13.600 corse bus. Sulla rete ferroviaria italiana correranno 250 Frecciarossa al giorno, con più collegamenti anche verso il Sud e migliori soluzioni dirette e integrate treno+bus per raggiungere porti e aeroporti in tutta Italia grazie agli oltre 140 servizi disponibili. In Campania il porto di Salerno è facilmente raggiungibile in treno, mentre i moli del Golfo e l’aeroporto di Capodichino sono connessi alla stazione di Napoli Centrale dal servizio AliBus. Inoltre, chi ama volare potrà raggiungere anche l’aeroporto di Fiumicino in Frecciarossa con collegamenti diretti da e per Napoli con postazioni di accoglienza e biglietteria dedicata.

 

IN MONTAGNA – Non mancano poi le iniziative per favorire il turismo verso la montagna: grazie a due nuovi collegamenti in Frecciarossa con partenza da Napoli sarà possibile arrivare a Bardonecchia e Oulx ogni venerdì, sabato e domenica; da lì, grazie ai FrecciaLink per la neve, si potranno raggiungere le cime piemontesi, Courmayeur e il cuore delle Dolomiti tra Cortina, la Val Gardena, la Val di Fassa, la Val di Fiemme e Madonna di Campiglio.

 

LE LUCI D’ARTISTA – Per chi resta in Regione, invece, aumentano i collegamenti nel fine settimana in occasione del classico evento natalizio Luci d’Artista, un viaggio immaginario tra luci colorate, paesaggi illuminati e atmosfere fiabesche: in totale saranno 20 le corse straordinarie verso Salerno, 12 lungo la tratta metropolitana Salerno – Arechi (e viceversa) e 8 da Caserta e Napoli-Campi Flegrei verso il capoluogo salernitano (e viceversa). Natale alla scoperta della Campania anche con Busitalia, società del Polo Passeggeri del Gruppo FS Italiane, che migliorerà gli spostamenti a Salerno e provincia con l’introduzione del servizio a chiamata notturno Quibus, col quale i viaggiatori potranno prenotare su richiesta un viaggio in autobus anche di notte e al mattino presto.

 

IL REGIONALE – In Campania è stata rimodulata l’offerta di trasporto regionale per venire incontro alle esigenze dei pendolari con più treni verso le stazioni di Torre Annunziata e Cancello-Arnone, mentre in alcuni giorni festivi sono stati aggiunti 14 collegamenti su alcune relazioni particolarmente frequentate come la Napoli – Formia, la Napoli – Caserta, la Napoli – Salerno e la Caserta – Salerno. Inoltre, su tutto il territorio nazionale saranno oltre 100 i collegamenti intermodali e link del Regionale di Trenitalia, pensati per rispondere alle esigenze di tutti i viaggiatori, sia chi si sposta per svago e turismo, sia per chi quotidianamente si muove per motivi di scuola o lavoro. Confermati anche in Campania tutti i principali link di interesse turistico e paesaggistico: dal Certosa Link al Pompei Link, passando per il Campania Link e il Vesuvio Link, fino ad arrivare al Paestum Link, quest’ultimo prorogato per tutto il 2023 anche nei giorni lavorativi.

 

LE OFFERTE – Per chi sceglie di viaggiare senza limitazioni sul Regionale di Trenitalia riattivata la promo “Weekend Insieme”, per muoversi durante l’inverno verso qualsiasi destinazione il sabato e la domenica. Se invece si desidera organizzare il proprio tour personalizzato alla scoperta del Bel Paese con i treni regionali, le promozioni “Italia in Tour” dell’orario invernale permettono di spostarsi per 3 giorni senza limiti a 29 euro e per 5 giorni senza limiti a 49 euro, mentre per i ragazzi il prezzo è di 15 euro per 3 giorni e 25 euro per 5 giorni. Per i titolari di un abbonamento regionale è confermata la Promo “Viaggia con Me” per viaggiare in due ovunque al prezzo di un solo biglietto. Novità assoluta è invece la promo “FULL” del Regionale, disponibile anche in Campania: pensata in particolare per chi – per ragioni di lavoro – preferisce garantirsi la flessibilità di viaggiare, la promo permette di spostarsi per un intero mese su tutte le tratte dell’intera rete della Regione ed è acquistabile per i primi tre mesi del 2023; per viaggiare a gennaio potrà essere acquistata già dal 25 dicembre, esclusivamente sui canali digitali di Trenitalia.

PROMO SPECIALI – Viaggiare in treno diventa ancora più divertente, soprattutto per i più piccoli, grazie all’area family su Intercity: una carrozza dedicata al divertimento e allo svago dei bambini, con interni personalizzati e giochi allestiti sui tavolini. Il Polo Passeggeri del Gruppo FS conferma anche l’elevata attenzione verso gli amici a 4 zampe. I cani viaggeranno gratis dal 1° dicembre all’8 gennaio su Frecce e Intercity., mentre a bordo dei treni del Regionale il cane al guinzaglio viaggia, dalla scorsa estate, senza più limiti di fascia oraria, con un biglietto, acquistabile anche sui canali digitali di Trenitalia, ridotto del 50% rispetto alla tariffa ordinaria. Gli animali di piccola taglia nel trasportino viaggiano gratis a bordo di tutti i treni di Trenitalia.

LA SOSTENIBILITÀ – La raccolta differenziata a bordo, gli oltre 20mila posti bici a disposizione dei viaggiatori, le nuove sedute sostenibili con tessuti ottenuti da plastica riciclata e l’autoproduzione di energia elettrica da impianti fotovoltaici, tra cui quello installato nell’Impianto di Manutenzione dei Frecciarossa di Napoli Gianturco, a beneficio delle infrastrutture del Polo Passeggeri sono elementi distintivi del rinnovato modello di trasporto collettivo e integrato, secondo i principi di sostenibilità ambientale, sociale e di governance. Il treno ha infatti evitato che fossero immesse nell’ambiente in un anno 150.000 tonnellate di CO2 in relazione, ad esempio, ai collegamenti Frecciarossa Roma – Milano, mentre per i bus elettrici è inoltre raddoppiata la quota di ricariche con fonti green.